AD ALTA VOCE – 80 racconti sulla discriminazione di genere

0,00 

Categoria:

Informazioni aggiuntive

Descrizione prodotto

Questa raccolta è nata come esito di una riflessione che ho condiviso con le persone che partecipano al mio Gruppo Telegram dedicato alla scrittura creativa. Alla fine del 2023, pochi giorni dopo l’uccisione di Giulia Cecchettin, ennesimo femminicidio che ha sconvolto l’Italia, la Polizia di Stato ha pubblicato, sulla sua pagina Instagram ufficiale, un post in cui dichiarava di essere sempre vicino alle donne per aiutarle a difendersi. A sconvolgermi, però, furono i commenti scritti nel giro di poche ore da centinaia di donne. Raccontavano episodi in cui, pur essendosi
rivolte alle forze dell’ordine per ricevere aiuto, erano state rispedite a casa accompagnate da frasi sessiste che lasciavano intendere che, se una donna si trova in pericolo, sicuramente ha fatto qualcosa per trovarsi in quella situazione.
Per questo motivo, ho deciso di raccogliere questi racconti che esprimono una “normalità” che di normale non ha proprio nulla. Un mondo dove è normale che le donne siano spesso discriminate,
zittite, sottovalutate. Ho proposto alle utenti del gruppo di raccontare un fatto, un episodio in cui hanno subito una discriminazione che mai avrebbero potuto denunciare perché non abbastanza grave da finire nella cronaca, ma abbastanza per cementare quell’abitudine costante a trattare le donne in modo diverso e che è diventato, ormai, il terreno fertile della cultura maschilista e patriarcale.
L’intento è quello di raccontare una normalità che normalità non è e che, soprattutto, deve smettere di esserlo.

 

 

Recensioni

    Recensisci per primo “AD ALTA VOCE – 80 racconti sulla discriminazione di genere”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *